Una "historia brevis" per condensare in pochi passaggi la centenaria storia della chiesa parrochiale di San Giuseppe a Sirta, che con la sua imponente cupola è diventata nel tempo il "biglietto da vistita" del territorio.

alfaedoProviamo ad aggiungere un altro tassello a quanto già conosciamo circa le origini storiche delle nostre Comunità parrocchiali.
Sappiamo tutti come, ab antiquo (XII secolo), esse facessero riferimento alla vetusta chiesetta di San Gregorio e, questa, dipendesse in tutto e per tutto dalla Pieve di Ardenno.

Cupola e campanileCirca l’origine della toponomastica o denominazione delle vie nel nostro paese, provo a ipotizzare un lasso di tempo che va da fine Ottocento ai primi del Novecento, quando Sirta poteva vantare una consistenza di paese tale da rendere necessaria questa operazione per fini catastali, amministrativi e, perché no, anche per la distribuzione della posta.

Feliciano NinguardaEcco ciò che vide e conobbe di Forcola il Vescovo Feliciano Ninguarda, dagli atti relativi alla sua Visita pastorale in Valtellina. Le note al testo sono le precisazioni di Don Santo Monti del 1892 che ci offrono un altro spaccato della realtà comunale e parrocchiale in un altro periodo storico.

Don raimondo copertina
Disponibile per la lettura la versione .pdf del libro:

Don Raimondo, parroco di Sirta dal 1942 al 1990.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.