Anche il Comune di Forcola come gli altri comuni della zona che si affacciano sulla piana della Selvetta fu interessato nel luglio 1987 dalla tragica alluvione che portò distruzione e danni a tutta la Valtellina. 

Forcola - Selvetta

Chiesa Parrocchiale di San Carlo Borromeo

canneto Una quarantina d'anni fa, quando, giovane prete, mi portavo in bicicletta da Selvetta a Sirta, mi fermavo, in primavera, ad osservare le profumate ninfee che ornavano le pozze d'acqua in località Vallaccia o nel fosso presso la vecchia strada Valeriana che congiungeva ancora i due paesi. Colà c'erano sorgenti d'acqua sempre tiepide anche d'inverno, paradiso degli uccelli, delle rane, dei pesci e delle lontre che, qualche volta, i ragazzi portavano in paese come trofeo curioso.

San Gregorio e Sirta sull'AddaLa sistemazione idraulica dell'Adda è sempre stata un grosso problema per tutti i governi che si sono succeduti in Valtellina fin dai tempi più antichi, nei secoli immediatamente successivi al Mille, le cose, a causa delle limitate risorse disponibili, si risolvevano affidando ai comuni il consolidamento delle sponde del tratto di fiume che li interessava; in questo modo però, data la povertà cronica di quasi tutti i piccoli comuni che si affacciavano sull'Adda, i rimedi erano sempre molto provvisori.

img 2095La vita dei piccoli paesi e delle frazioni spesso intreccia le sue vicende con lo scorrere dei fiumi lungo i quali le persone hanno, lungo i secoli, deciso di stabilirsi per le comodità in termini di trasporti ed approvvigionamento innegabili. 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.