Scopri di più sulle frazioni di Forcola.

Clicca sul nome della frazione o sul simbolo frazione
o utilizza i link sotto la mappa.

Mappa_frazioni sirtapianisan gregorioselvettaAlfaedoVal FabioloSostilaCase e SomvalleDassolaVicima

AlfaedoSan Gregorio
SirtaSomvalle e Case
SelvettaPiani
Sostila e Val FabiòloAlpeggi e Cime

L'associazione Amici della Val Fabiòlo organizza durante l'estate le aperture del "Rifugio di Sostila" per offrire a gruppi di turisti o comitive una piacevole pausa ristoratrice a base di prodotti tipici valtellinesi.

Alberi forcolaAnche Forcola, nel suo piccolo, può vantare la presenza di ben due alberi identificati come "monumentali". Nel nostro caso il titolo di monumentalità è stato assegnato poichè gli alberi ad alto fusto isolato o facente parte di formazioni boschive naturali possono essere considerati come esempio di maestosità, longevità e rarità botanica, oltre che come preciso riferimento ad eventi o memorie storiche, culturali o delle tradizioni locali.

La scuola primaria di Sirta offre una nuova organizzazione a partire dall'a.s. 2017/18.
Un modello orario pensato per andare incontro alle esigenze delle famiglie senza compromettere la serenità dei bambini.

SCUOLA PRIMARIA DI SIRTA
Scuola Primaria

Via Asilo, 1 - Forcola (SO)

Tel. 0342.668071
Fax 0342.668071
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sostilaPochi conoscono che in Valtellina, poco oltre il viadotto sul fiume Tartano, superato il restringimento della valle principale, sul versante sud, prende avvio la val Fabiòlo. Valle trasversale e tra le meno conosciute, lunga circa quattro chilometri e non attestata alla dorsale orobica, si affaccia sull'Adda in Comune di Forcola, fra Morbegno e Sondrio. Anticamente rappresentava un'importante via di transito e di comunicazione con la val Tartano e quindi con la val Brembana.

orticaOvvero: saperne di più di erbe spontanee.

Celeste: anche se il suo nome lascia intendere di guardare verso il cielo, oggi invece lui vuole parlarci della terra e dei suoi prodotti.

Quella terra che, soprattutto in primavera, offre a chi le sa cercare le sue primizie. Fortunati noi, abitanti di questi bellissimi luoghi, che possiamo ancora godere della raccolta delle erbe spontanee.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.